Viareggio

Viareggio con i suoi 62.000 abitanti è la città più grande della Versilia. Numerosi negozi, un grande mercato e il lungomare vi invitano a una piacevole passeggiata per la città. In estate è consigliabile parcheggiare fuori dal centro ed esplorare la città a piedi.

Viareggio non è molto vecchia. Originariamente alla foce del canale Burlamacca si ergeva un castello, costruito nel 1172 dalle città di Lucca e Genova per difendere la costa. Il castello era detto “Castrum de via regia” perché situato sulla via principale. Da qui derivò a Viareggio il suo nome attuale.

Viareggio fu di grande importanza a partire dal 1441, perché costituiva l’unico accesso di Lucca al mare. La popolazione che a poco a poco vi si insediò soffriva spesso di malaria a causa delle condizioni paludose. Nel 1543 fu costruita un’altra fortificazione, la Torre Matilde, e nel 1559 la prima chiesa. Nel XVIII secolo la malaria fu combattuta con successo attraverso misure per prosciugare le paludi. Per proteggerse la zona dal vento proveniente dal mare, furono piantate pinete che ancora oggi caratterizzano il paesaggio urbano. Nel 1820 Viareggio ottenne lo status di città e nel 1847 divenne parte del Granducato di Toscana.

L’affermazione di Viareggio come stazione balneare iniziò nel XIX secolo. Fu la sorella di Napoleone, Paolina Borghese, che per prima vi fece costruire una villa nel 1822 (Villa Paolina). In questo tempo fu costruita anche la Villa Borbone, che si trova in mezzo al verde sul viale dei Tigli vicino alla spiaggia della Lecciona. Nel 1849 fu costruita qui un’altra cappella, che è anche il luogo di sepoltura di Carlo II di Borbone, duca di Parma, e Carlo Ludovico, l’ultimo duca di Lucca. Nel periodo successivo furono allestiti anche i primi stabilimenti balneari sul mare e furono costruite sempre più ville estive, che fecero di Viareggio la “Perla del Tirreno” e una località balneare di fama internazionale già nel XIX secolo.

Viareggio è ancora oggi una rinomata località di villeggiatura. Sul lungomare ci sono ancora grandi ville e hotel che testimoniano dell’antica gloria e della fama dei tempi passati.

Viareggio è tristemente salita alle cronache il 29 giugno 2009, quando in seguito ad un grave incidente ferroviario è esploso un carro che trasportava gas butano, uccidendo 32 persone e distruggendo parecchie case.

Attrazioni

  • Villa Borbone
  • Museo di Villa Paolina con il Museo Archeologico, una mostra di arte contemporanea e un museo di strumenti musicali.
  • Villa Puccini: ex casa di Puccini, ora memoriale e museo
  • Museo del Carnevale

|➚| Comune di Viareggio

Questa voce è stata pubblicata in Paese. Contrassegna il permalink.