Incisioni rupestri

Le Alpi Apuane custodiscono un segreto. In alcuni luoghi, elevati ed esposti, sono state rinvenute incisioni rupestri che raffigurano soprattutto pennati, la tipica falce utilizzata fin dall’antichità e in uso ancora ai giorni nostri nell’agricoltura e nei boschi.

Nelle immagini rappresentate sono riconoscibili in molti casi singoli pennati, ma ci sono anche incisioni più complesse, raffigurazioni di altri attrezzi, e piccole cavità tonde o rettangolari, dette “coppelle”. Non è raro trovare incisioni a forma di croce.

Ad oggi sono state scoperte centinaia di incisioni, la loro origine e il loro significato restano tuttavia ancora oscuri. Mentre alcuni le datano all’epoca dei liguri apuani, altri le fanno risalire al Medioevo o a epoche posteriori.

Nonostante le difficoltà di datazione, queste incisioni offrono una chiave di lettura per comprendere meglio la vita e il lavoro degli abitanti delle Apuane. Le figure rappresentate e la natura che le circonda rendono questi luoghi affascinanti e misteriosi.

Se volete visitare le incisioni rupestri, le potrete trovare facilmente qui:

|➚| Incisioni rupestri di Diego Bertilorenzi
|➚| Incisioni rupestri di Stefano Pucci
|➚| Incisioni rupestri di Greppolungo

Questa voce è stata pubblicata in Storia. Contrassegna il permalink.