Forte dei Marmi

Forte dei Marmi non è molto antica, anche se già i romani si erano stabiliti nella zona. Un’importante strada di collegamento per Luni un tempo correva tra Querceta (oggi comune di Seravezza) e Vaiana (oggi comune di Forte dei Marmi). La frazione di Vaiana è già menzionata in un documento del 794.

La Forte dei Marmi di oggi risale al XVIII secolo. Nel 1788 il Granduca di Toscana, Pietro Leopoldo I di Lorena, costruì una fortezza simile a quella di Marina di Bibbona e Marina di Castagneto in Maremma, al fine di proteggere la costa dagli attacchi dei corsari e garantire la spedizione del marmo, promuovendo così i primi insediamenti urbani. La fortezza fu anche utilizzata come deposito di marmo, dando alla città il nome di “Forte dei Marmi”, ed è oggi il simbolo della città.

Forte dei Marmi appartenne a Pietrasanta fino all’inizio del XX secolo. Con il crescente sviluppo del turismo, tuttavia, gli abitanti si ribellarono e Forte dei Marmi diventò comune autonomo il 26 aprile 1914.

Oggi Forte dei Marmi (7.249 abitanti) con le sue spiagge è uno degli indirizzi più esclusivi in ​​Italia. Ogni estate vi si possono incontrare i vip della politica e dello spettacolo. Stabilimenti balneari esclusivi, negozi raffinati e grandi ville sono tutt’altro che rari. I prezzi degli immobili sono, di conseguenza, molto elevati.

I luoghi d’interesse

  • Il centro della città con la fortezza del XVIII secolo, che ospita anche un museo dei cartoni animati.
  • Pontile di Forte dei Marmi
  • Villa Bertelli nel quartiere Vittoria Apuana e numerose altre ville esclusive

Interessante

In estate, la sera del 27 agosto, un fuoco espiatorio viene tradizionalmente acceso nella centralissima Piazza Garibaldi in onore del santo patrono Sant’Ermete. Il 28 agosto ha luogo una grande fiera e la sera viene tradizionalmente organizzato un grande spettacolo di fuochi d’artificio. La posizione ideale per ammirarli è la spiaggia!

|➚| Comune di Forte dei Marmi

Questa voce è stata pubblicata in Paese. Contrassegna il permalink.